Come Scegliere Una Crema Alla Bava Di Lumaca Di Qualità [ La Guida Definitiva in 7 Punti ]

Come scegliere un prodotto con Bava di Lumaca di Qualità che (sopratutto) non faccia danni alla tua pelle?

Scopriamolo insieme con la Guida Definitiva in 7 Punti.

E’ oramai innegabile che negli ultimi anni l’aumento dei prodotti a base di bava di lumaca sia aumentato in maniera davvero esponenziale, specie se si tratta di creme per il viso. 

La sostanza presente nella bava di lumaca, infatti, vanta un eccezionale potere cicatrizzante contro acne, smagliature e rughe, esercitando allo stesso tempo un’azione idratante e lenitiva.


E’ anche innegabile che con l’avvento di internet e dei nuovi mercati più di uno ha pensato bene di cavalcare l’onda dei prodotti a base di bava di lumaca.

Ecco perché è necessario fare informazione e stare molto attenti a quello che si compra. 

Ricordati che di mezzo c’è la salute della tua pelle. E con la salute non si scherza.


Ma come fare ad individuare un prodotto a base di bava di lumaca che sia davvero di qualità e che non faccia male alla pelle?

Abbiamo stilato una guida definitiva in 7 punti che ti aiuteranno a scegliere in maniera etica e consapevole il tuo prodotto a base di bava di lumaca.


Punto 1 : INCI


Cos’è l’INCI? 

Senza troppo entrare nel tecnicismo, l’INCI rappresenta la lista degli ingredienti utilizzati per realizzare la crema in questione ed è sempre presente sul retro della confezione esterna o interna del prodotto. 

Qualora l’INCI non fosse stampato direttamente sull’articolo in vendita, potrete consultare il sito Web di riferimento. 

Saper leggere la lista è fondamentale al momento della scelta di una crema perché vi farà rendere conto della bontà della formulazione e dell’attendibilità delle informazioni fornite dal produttore.

Quando vi trovate a scegliere una delle creme offerte dal mercato, seguite quindi la linea guida n.1 : Verifica che l’ingrediente al primo posto sia la Bava di Lumaca (nemmeno il secondo), a indicare un’elevata concentrazione del principio attivo. 

Se, invece, lo ritrovate a metà o peggio ancora tra gli ultimi, questo vuol dire che l’azione della bava di lumaca sarà molto blanda e non potrete sperare in risultati efficaci e reali. Prima di mettere nel carrello una crema o un’altra, l’operazione di lettura dell’INCI dovrebbe essere prioritaria e doviziosa.

Ora se l’INCI è OK, passa a verificare il secondo punto della nostra linea guida:


Punto 2 : Verifica che la Bava Utilizza sia PURA


Che significa Bava Pura? 

Facciamo chiarezza. La bava di Lumaca grezza ha un’altissima carica batterica piena zeppa di Muffe, Lieviti, Escherichia coli, Salmonella, ecc…

Ecco perché è importante verificare la purezza della bava di lumaca utilizzata per la crema o il siero in questione.

Come faccio a verificare che sia pura? 

C’è un vecchio detto che recita: verba volant scripta manent. Se il produttore vi scrive solo che la bava è pura, c’è poco da fidarsi. 

L’azienda nella totale trasparenza dovrebbe rendere pubblici gli esami di laboratorio della bava di lumaca e certificarvi che sia pura e priva di batteri. Linea guida n.2: assicurarsi che l’azienda abbia effettuato l’analisi batteriologica della bava di lumaca PRIMA di produrre la linea cosmetica in commercio.


Punto 3 : Verifica che non ci sia presenza di metalli pesanti


Senza dilungarci troppo per questo punto, valgono le stesse considerazioni al punto precedente (2). Come è importante che la bava sia priva di batteri, è altrettanto importante che non ci sia presenza di metalli pesanti quali cadmio, cromo, nichel e piombo. Linea guida n.3: assicurarsi che l’azienda abbia effettuato questo tipo di analisi PRIMA di produrre la linea cosmetica in commercio.

I sintomi tipici dell’allergia da metalli pesanti (sopratutto al nichel) compaiono in genere da 24 a 72 ore dopo il contatto e sono principalmente:

  • dermatite (eczema) nel punto di contatto sotto forma di puntini o vescicole,
  • prurito, talvolta molto severo,
  • rossore,
  • bruciore o dolore,
  • gonfiore.

Le eruzioni cutanee possono durare fino a 2-4 settimane e, nei casi più gravi, possono evolvere a ferite o ulcerazioni in caso di contatto prolungato e continuo.

Quindi verifica attentamente che la linea cosmetica sia certificata come NON Irritante e Testata Dermatologicamente

Abbiamo detto precedentemente che ne va della salute della tua pelle. 

Almeno che tu voglia che la pelle si sgretoli sotto gli effetti indesiderati di un prodotto Irritante, è necessario verificare attentamente questo punto, ne va della salute della tua pelle.

Linea guida n.4 : verifica che sul sito del produttore ci siano le certificazioni di NON irritabilità del prodotto.


Punto 5 : Assicurati che ci sia SOLO bava di lumaca

Molte creme a bava di lumaca presenti sul mercato sono come minestroni dove ci metti dentro di tutto ma alla fine non senti il sapore di nulla.

Bava di lumaca+acido ialuronico
Bava di lumaca+veleno di vipera
Bava di lumaca+olio di argan
Bava di lumaca+Aloe
Bava di lumaca+Olio di Oliva
Bava di lumaca+Olio di Vinaccioli
Bava di Lumaca+Collagene Marino
Bava di Lumaca+Burro di Karitè

ecc…ecc…

Ora aldilà dell’accostamento col minestrone che può piacere o meno, qui stiamo parlando della tua pelle. Stiamo cercando di capire insieme se la bava di lumaca fa per te oppure no. E se la trovi mischiata ad altri prodotti e otterrai benefici come puoi distinguere da quale ingrediente effettivamente hai ottenuto quel beneficio?

Ma perché la bava di lumaca è al 90% delle volte mischiata con altri ingredienti?

Chiariamoci su un punto. La bava di lumaca costa. Costa allevare le lumache. La Lumaca è un animale MOLTO delicato. Ha un tasso di mortalità molto alta e allevarla e prendersi cura di tutto e per tutto è davvero molto complicato. 

Ora senza entrare nel merito della materia elicicoltura, quello che è sotto gli occhi di tutti è che si vedono spuntare come funghi linee cosmetiche con bava di lumaca ma con un minima parte all’interno come principio attivo e magari tutto il resto è acido ialuronico o altro che si trova a basso prezzo sul mercato. 

Quindi mi raccomando, segui la Linea guida n.5 : Assicurati che ci sia SOLO bava di lumaca e (vedi punto 1) che sia al primo posto dell’INCI. E’ L’unica possibilità che hai per capire i REALI effetti della Bava di Lumaca sulla tua pelle!

Punto 6 : Filiera Controllata e Produzione propria della materia prima

Assicuratevi che l’azienda in questione segua e controlli ogni fase della filiera produttiva. Dall’allevamento delle lumache, alla riproduzione, alla produzione di bava fino ad arrivare alla cosmesi.

Questo ti dà la sicurezza di usare sulla tua pelle un prodotto controllato e di elevata qualità. Evitando quindi spiacevoli inconvenienti dall’uso di prodotti non del tutto controllati.

Come detto più volte nei punti precedenti, se è vero che la bava sia senza ombra di dubbio un forte rigenerante cellulare, dall’altra bisogna stare molto attenti alla qualità della materia prima.

VI SVELIAMO UNA TREMENDA VERITA’ : il 90% di chi produce una linea cosmetica con bava di lumaca NON ha un proprio allevamento. Compra la Bava di Lumaca da terzi di cui conosce ben poco CON TUTTI I DUBBI SULLA PROVENIENZA DELLA MATERIA PRIMA!

Linea guida n.6: assicurati che l’azienda segua tutta la filiera : dall’allevamento delle lumache, alla riproduzione, alla produzione di bava fino ad arrivare alla cosmesi.

Punto 7 : Made in Italy. La ciliegina sulla Torta

Optare per una crema viso prodotta in Italia è la scelta di gran lunga migliore. 

Da un lato tutela i consumatori perché potranno essere sicuri della validità della formulazione; dall’altro, testimonia che la bava di lumaca è stata prodotta ed estratta in Italia, rispettando rigorosi standard qualitativi che regolano ogni fase del processo di fabbricazione. 

Infine, fermatevi un attimo a pensare come acquistare un articolo italiano sia una scelta intelligente che sostiene i piccoli produttori che lavorano sul territorio nazionale, mettendoci ogni giorno amore e passione.

Se c’è un’alternativa made in Italy di qualità superiore, meglio tirar fuori un po’ di sano orgoglio patriottico e ridurre l’acquisto di prodotti provenienti da lontano e che sono sottoposti ad altre normative, spesso più blande rispetto alle nostre.

 


MORALE DELLA FAVOLA?

 


Diffidate da chi dice che è il migliore, scegliete in maniera consapevole e sopratutto con la vostra testa!

Ciao e alla TUA BELLEZZA!
LoveHelix
L’amore Delle Natura Sulla Tua Pelle

Post recenti

Leave a Comment

0